Valle di Gressoney

Le Cappelle nella Valle del Lys

luoghi di storia e di culto

Di: Gressoney Monterosa

Cappella di S. Anna

Le Alpi sono sempre stati luoghi particolarmente ricchi di edifici di culto. E questo non soltanto si riscontra nella nostra Regione, ma anche nell'intero arco Alpino.

Accade così a chi si avventura nelle vallate di incontrare lungo il percorso, numerose cappelle, erette il più delle volte, in luoghi isolati e generalmente dedicate ad un Santo cui è particolarmente devota la popolazione indigena.

Sono edifici costruiti con estrema semplicità in cui aleggia, però, una profonda religiosità difficilmente riscontrabile in altri luoghi sacri.

Le più belle a Gressoney La Trinité

La Cappella di Betta dedicata s S.Anna, sorge solitaria in mezzo ai pascoli verdi a 2175 metri di altitudine ad un'ora di strada dal fondovalle, è raggiungibile anche tramite la funivia che parte da Staffal. Costruita nel 1726 da Giacomo Thédy, presenta una volta a cupoletta con dipinti i 4 evangelisti, S.Nicola e S.Valentino mentre più in alto la Pentecoste con la Madonna ed i simboli degli Apostoli. All'interno un'altare ligneo dorato con 2 colonnine tortili, resti della statua di S.Michele, 4 candelieri lignei, crocifisso, acquasantiera in pietra e un'architrave datato 1734.

La Cappella di Oagre dedicata alla Madonna delle nevi, si trova a Staffal a 1840 metri di altitudine nella zona degli impianti di risalita vicino alla fontana "delle grazie". E' stata fondata da Giuseppe Curtaz ex parroco di Issime nel 1776 in seguito ad una visione. All'interno resti di un'altare ottocentesco.

La Cappella di Biel sorge a 1810 mt è dedicata a S.Rocco, S.Sebastiano e alla Madonna delle Nevi, la cappella spicca bianca davanti alle case su di un bel ripiano in mezzo al verde. Fondata da Giacomo Thédy nel 1736, ha porte e pavimento in larice, all'interno tele di S.Vandelinus e S.Georgius, armadio con reliquiario e messali del 600/700, tele di Maria Ausiliatrice, S.Giovanni Battista e S.Nicola.

La Cappella del Gabiet è dedicata alla Natività della Vergine, situata nei pressi del Lago omonimo a pochi minuti dall'arrivo della telecabina. E' molto piccola, costruita in pietra nuda su un terreno donato dal Cav.E.De La Pierre nel 1960. Ha un campaniletto sul tetto a lose, un'altarino in pietra, una porta in ferro battuto e una nicchia con la statua della Madonna.

La Cappella alla Capanna Gnifetti dedicata alla Madonna dei Ghiacciai, è stata costruita nel 1967 a ricordo di Don Aristide Vesco e di tutti i caduti della montagna sulla pista per il Cristo delle Vette. E' situata a 3647 mt presso la Capanna Gnifetti sul Monte Rosa. E' stata concepita per resistere alle intemperie sacrificando l'arte. All'ingresso un crocifisso ligneo e una Madonnina in rame sbalzato di Malinverni. E' la più alta cappella delle Alpi e dal 1978, il 5 agosto, luogo per ricordare i caduti sul Monte Rosa.

La Cappella di Chaffal dedicata a S.Pietro e Paolo e S.Nicola, situata in una zona boscosa e fondata da Giovanni Monterin nel 1624. Il pavimento è in larice e sono presenti resti del vecchio altare policromo del 700.

La Cappella di Orsio dedicata a S.Giacomo e situata a 1743 mt, è stata fondata nel 1652, ha pavimenti in larice e una balaustra in noce. L'altare all'interno è dell'800 con tela della Madonna e due Santi.

 

 

 

 

Le più belle a Gressoney Saint Jean

La Cappella di Alpenzu Grande dedicata a S.Margherita e costruita nel 1663 dal rev. Guglielmo Zimmermann, è situata in uno dei più bei villaggetti del comune di Gressoney Saint Jean. E' raggiungibile con una splendida passeggiata di circa mezz'ora. La Cappella, come il villaggio sono chiaramente visibili dal capoluogo. La facciata presenta un'affresco di S.Margherita, la porta è in larice vecchio. All'intero un'altare ligneo policromo del 700 con colonnine, statue di S.Margherita con due angeli, S.Antonio da Padova e monaco. Armadio a muro con messale del 1675.

La Cappella Mortuaria del Barone Peccoz sorge appena sopra il centro del paese, costruita in stile neogotico nel 1890 per la sepoltura dei membri della famiglia Peccoz.

La Cappella di Ecko è situata nell'omonimo e molto caratteristico villaggetto su di un piccolo ripiano alla sinistra del Lys. Dedicata a S.Giovanni Nepomuceno e Addolorata. Costruita nel 1657 da Jean Luscoz, ha una facciata dipinta con l'Annunciazione, S. Francesco che riceve le stimmate e S. Antonio da Padova. In una nicchia un dipinto della Madonna. Presente anche una bella meridiana.

La Cappella di Loo è situata a 2080 mt in un luogo magnifico raggiungibile tramite una camminata di due ore e trenta che parte dalla frazione Loomatten. E' dedicata a S.Lorenzo e alla Madonna delle Nevi. La facciata bianca è datata 1682, la porta è in larice vecchio il pavimento in pietra e la volta a botte. All'interno un'altare ligneo semplice con statue della Madonna d'Oropa, S.Giacomo e S.Lorenzo.

La Cappella di Noversch si trova a 1535 mt nell' omonima frazione vicino ad un bellissimo ed antico ponte in pietra che attraversa il torrente Lys. Dovrebbe risalire al 1540. La porta è in larice vecchio, il pavimento in pietra e la volta a crociera. L'altare è in muratura con crocifisso e il campaniletto privo di campana.

La Cappella di Perletoa si trova sulla strada regionale oltre il capoluogo in frazione Perletoa. E' dedicata a S.Anna e S.Antonio da Padova. Fondata nel 1683 dalla famiglia Castel ora è di proprietà della famiglia De La Pierre. I banchi all'interno sono datati 1770 e hanno impresso lo stemma dei Walser. L'altare del 700 è in legno policromo con colonnine tortili. Tela con la Madonna, S.Giuseppe e S.Antonio da Padova. Armadio con messale del 1782.

La Cappella di Castel Superiore è dedicata alla Madonna delle Nevi e a S.Grato. E' stata fondata nel 1717 dal parroco Mark Beck sulle rovine di una casa forte dei Challand. Il trave è datato 1716. Nel villaggio dove è situata, nel 1806, fu fondata una scuola con rettoria. I banchi sono in larice lavorato. Via crucis e volta a botte. All''interno un altare ligneo datato 1700 con colonnine tortili e un armadio con resti di candelieri e messale del 1790.

La Cappella di Chemonal dedicata alla Madonna delle Grazie e Addolorata si trova sulla strada statale subito dopo la piana di Dresal, nell'omonima frazione. Costruita nel 1749 e rimessa in ordine nel 1947, ha un pavimento in larice e un bell'inginocchiatoio del 1593. All'interno un' altare in legno e volta con crocifisso pendente.

La Cappella dell' Hermitage dedicata a S.Giuseppe, spicca bianca e solitaria in fondo alla foresta poco dopo il capoluogo. Costruita dal Parroco Sebastiano Menabrea nel 1663, ha una facciata con tre nicchie, pavimento in legno e balaustra. Tre ante delle finestre a monte sono in legno policromo lavorato del 700. All'interno una tela con scena dell'agonia di Cristo, volta a botte con medaglioni della Natività e del Battesimo di Gesù.

Dello stesso tema

Diga del Gabiet

Valle di Gressoney

Cultura

Mostra sull'energia idroelettrica nella Valle di Gressoney

acqua fonte di vita ed energia
Lyskamm

Valle di Gressoney

Cultura

I Sette Gressonari

La storia dell'alpinismo moderno nasce a Gressoney
Costume femminile Walser di Gressoney

Valle di Gressoney

Cultura

Storia e Cultura di Gressoney

Artemisia

Valle di Gressoney

Cultura

Artemisia

La Flora di Montagna in Centro a Gressoney
Regina Margherita

Valle di Gressoney

Cultura

La Regina Margherita di Savoia a Gressoney

La Regina che amava Gressoney e il Monte Rosa
Gruppo Folkloristico Gressoney

Valle di Gressoney

Cultura

Gruppo Folkloristico di Gressoney

Greschoney Trachtengruppe
Gressoney dall'alto

Valle di Gressoney

In valle

Come raggiungerci

Arrivare a Gressoney è molto semplice
WalserkulturZentrum

Valle di Gressoney

Cultura

Centro Culturale Walser

La tutela della cultura Walser
IL COSTUME TRADIZIONALE DI GRESSONEY

Valle di Gressoney

Cultura

Costume tradizionale di Gressoney

Il prezioso abito walser
Chiesa SJ

Valle di Gressoney

Cultura

Le Chiese

Il cuore di ogni villaggio e della sua comunità
Gressoney Castello

Valle di Gressoney

Cultura

Castel Savoia

La dimora estiva della Regina Margherita